Couscous di mare

Martedì e venerdì sono dedicati alla cucina a base di pesce.
Lo faccio per impormi di variare e per proporre nuovi piatti ai bambini. Hanno imparato nel corso della primavera a mangiare cozze e vongole, quando la pescheria vicino casa ne ha, le prendo per prepararne degli spaghetti con pachino.

Questo venerdì li ho preparati con una ricetta nuova. Un ingrediente che viene da un altro continente, ma davvero vicino a noi. Cottura veloce, con i preparati in commercio. Gustoso e particolare.

Couscous con cozze e vongole

Ingredienti per 4 persone:
– 70 g di couscous a persona, quindi 280gr circa
– 1 kg di misto cozze e vongole
– 20 pachino gialli e rossi
– olio extravergine d’oliva
– aglio
– sale q.b.
– pepe q.b.
– prezzemolo (a piacere)

Preparazione:
Pulite cozze e vongole e lasciatele in acqua salata fredda, cambiandola più volte, per permettere loro di eliminare la sabbia.
In una padella larga con olio extravergine d’oliva, fate dorare uno spicchio d’aglio. Aggiungete le cozze e le vongole e coprite con un coperchio, a fuoco medio, in modo tale che queste si aprano. A questo punto potete aggiungere i pachino e continuare la cottura. Salare a piacere.
Mettete sul fuoco un pentolino con acqua e sale, quando arriverà a bollore spegnere il fuoco.
Versate il couscous in un contenitore alto, aggiungete 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva e sgranatelo con una forchetta. Aggiungete l’acqua che avranno rilasciato i molluschi (non tutta, vi servirà alla fine ad amalgamare il tutto) nella padella e l’acqua bollente del pentolino, fino a che il couscous non l’abbia asosrbita totalmente. Coprite con un coperchio, fate riposare per 5 minuti e sgranate nuovamente il couscous.
Ora non vi resta che versare il couscous nella padella e combinare tutti gli ingredienti a fuoco vivace.

Questo piatto può essere servito sia caldo che tiepido. Ideale per questo fine estate che ci mostra i primi segni di autunno.

Bon appétit.

Autore dell'articolo: MammAttiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *