#mfw, seguendo Chiara Ferragni

La Milano Fashion Week si è appena conclusa, e che voi siate fashion addicted dichiarate o meno (oh, ma certo ho capito: tu pensi che questo non abbia niente a che fare con te. cit.), il bombardamento mediatico vi avrà fatto inciampare in almeno una foto di Chiara Ferragni.

Il trend del momento è – o la ami, o la odi – senza vie di mezzo.

Nonostante io faccia parte del partito pro Chiarona nazionale, ammetto che alcuni look non li ho apprezzati particolarmente.

Qui i coniugi Ferragnez sorridenti in Fendi. Decisamente NOT. L’acetato dei pantaloni faceva molto tuta-sauna-dimagrante.

Il look di Alberta Ferretti, mi ha fatto , invece, dimenticare i vestiti delle damigelle, troppo cheap per l’evento.

Belli anche gli stivali coordinati, le tasche ed il collo alto.

Prada regala alla Ferragni una delle sue amate tutine, perfette per Crossfit, meno per la prima fila alle passerelle.

Anche il signore sullo sfondo sembra perplesso. Magari sarà l’ultima della stagione che indosserà.

Ultimo outfit che ha attirato la mia attenzione è di Versace. Donatella non si fa certo parlare dietro…

… ma qui c’è lo zampino di Manuele Mameli a renderla perfetta.

Chiara è, come sottolinea ironicamente Fedez, una imprenditrice digitale.
Marco Montemagno in uno dei suoi video ha sintetizzato egregiamente il rapporto degli haters con Chiara Ferragni (ma anche con la coppia in generale) “in Italia se fai successo, sei considerato uno str****“.
Lei sembra non tenerne molto conto, in fondo i numeri le danno ragione.

L’ultima foto del suo profilo (ma già sarà andata in coda), la ritrae così

in completo di Twinset, del quale è testimonial, con sneakers bianche. E qui, zitti tutti.